Tag Archives: pace

Si fa presto a dire pace

Il processo di pace de La Habana tra lo Stato colombiano e la FARC compie 3 anni, ed ha ormai bisogno di generare risultati concreti.

In un’intervista di questa mattina alla BBC, il Presidente Juan Manuel Santos ha ribadito l’impegno a sottomettere a referendum il risultato degli accordi, e a rinunciare all’implementazione degli stessi nel caso in cui la popolazione decidesse di votare con un deciso NO.

Quindi, successivamente alla finalizzazione del processo, probabilmente tra aprile e maggio, si dará luogo ad una votazione popolare che, a prescindere dal risultato, scriverá una pagina importante della storia del Paese.

Il giornalista, stupito, gli chiede se in tal caso si farebbe semplicemente da parte, ed il Presidente risponde sicuro: “Sí, perché questo é ció per cui mi sono impegnato dall’inizio (dell’ultima campagna elettorale, nd)”.

Non potrebbe che essere cosí. Se il compromesso definitivo non dovesse assumere le sembianze del ricatto, e la maggior parte dei colombiani dovesse votare a favore del processo di pace, sarebbe una svolta storica che getterebbe le basi per una crescita decisa e duratura di quella che sarebbe una delle maggiori potenze economiche del continente.

Il condizionale é d’obbligo, considerando che tra il sí ed il no trova spazio una serie di sfumature dai contorni incerti, di “ní” che si possono definire tranquillamente “alla colombiana”: soluzioni parziali e di facciata, benefici limitati ai soliti noti, corruzione arrembante a chiudere occhi e coscienze.

A conti fatti, una grande prova di maturitá che valuterá la coesione e la capacitá di sacrificare tragedie personali, rancori ed interessi individuali in nome del bene comune.

Si deciderá se rimanere Stato, o diventar Nazione.